SEO Audit: Cos’è, Come si fa, Checklist e Tools

Il mondo dell’online sta acquistando sempre più importanza nelle nostre vite. Avere un sito web per la propria attività è quindi ormai fondamentale, sia per pubblicizzare i propri servizi oppure per vendere direttamente prodotti online. Ovviamente, ciò ha portato alla creazione di milioni e milioni di siti web per ogni categoria ed argomento, quindi riuscire a farsi spazio ed emergere rispetto alla concorrenza è fondamentale per avere successo. Riuscire ad ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca non è affatto facile. Bisogna mettere in atto specifiche procedure e metodologie per riuscire a migliorare il posizionamento e l’indicizzazione del proprio sito sui principali motori di ricerca, come Google e Bing.

La SEO, Search Engine Optimization, è la tecnica che si occupa nel concreto di favorire il posizionamento di un sito. Essa richiede competenze particolari, motivo per cui spesso viene fatta svolgere ad uno specialista, richiedendo quindi una consulenza SEO. Al pari di ciò è fondamentale anche la SEO Audit, ossia un insieme di procedure di controllo e gestione del proprio sito utile per analizzare il posizionamento ed il traffico degli utenti. I dati raccolti vengono poi utilizzati per capire se e quali modifiche andranno apportate. Vediamo più nel dettaglio in cosa consiste.

Cos’è la SEO Audit e Perchè è Importante

La SEO Audit è un’analisi estremamente specifica utilizzata per scansionare, revisionare e valutare un progetto online (o un sito web) e testare la sua solidità dal punto di vista SEO. Oltre a ciò analizza il rapporto che ha nei nei confronti dei competitor e tutti gli aspetti tecnici e di contenuto che possono influire sulle performance del sito e il suo possibile posizionamento all’interno dei risultati del motore di ricerca. Il termine Audit indica una valutazione indipendente ed obiettiva di un determinato oggetto per stabilire se gli obiettivi decisi a priori siano stati soddisfatti. Chi esegue questo lavoro è un professionista che, in gergo tecnico, viene chiamato auditor. La SEO Audit è dunque un’analisi SEO globale sia tecnica che diagnostica di un sito web, utilizzata per avere un quadro quanto più possibile completo riguardo alle condizioni di salute del proprio progetto. L’analisi può essere applicata a qualsiasi contenuto online (blog, eCommerce, portale di informazione e così via) ed è considerata strategica poiché analizza e gestisce molti aspetti fondamentali di un sito come: analizzare la qualità dei contenuti, il profilo link e la SEO on page e off page, inoltre verifica che gli spider di google intercettino il sito facilmente e che la sitemap sia leggibile dai motori di ricerca. 

La Checklist

La prima da cosa da fare assolutamente è il checkup completo del sito, in questo modo si scopriranno i punti deboli e quelli di forza. Questo servirà per risolvere eventuali problemi causati da una configurazione tecnica inefficiente (sitemap assente, mancato uso di CDN, immagini non ottimizzate…). A volte i problemi possono invece sorgere relativamente alla User Experience. Quindi palesarsi come lentezza nel caricamento delle pagine e schermata poco mobile friendly. Altre azioni da compiere comprese nella checklist di un SEO auditor sono fondamentalmente l’analisi della struttura del sito, lo studio delle singole pagine e dei codici in modo da valutare il possibile ranking dato da questi fattori. Se si aggiungono periodicamente dei contenuti sul sito allora si provvederà anche all’eliminazione dei duplicati in modo da evitare che si generino più url “duplicate”. Segue poi l’analisi dei competitor per poi concludere con la verifica delle variabili e dei contenuti che rendono il sito performante e massimizzato per il suo potenziale. Tutto ciò viene poi sintetizzato in un documento di valutazione che riporta tutte le problematiche riscontrate. Tutto questo viene identificato come analisi on page. L’analisi off page, invece, analizza tutte quelle variabili che possono condizionare il sito ma che si trovano all’esterno di esso. Alcuni esempi sono i blacklink, ma anche l’autorevolezza dell’azienda, le sue menzioni e la sua popolarità sui social. Per fare tutto ciò è fondamentale l’utilizzo di mezzi appositi e professionali chiamati SEO tools come Google Search Console, SEOZoom e molti altri. 

Quando Effettuare una SEO Audit 

Un’analisi SEO è considerata fondamentale per chi desidera lanciare un nuovo progetto web, verificare la solidità SEO del proprio sito o quando si vuole aggiornare un sito ormai datato. Oltre a ciò può essere attuata anche quando si subiscono cali di traffico sul sito o quando vengono attuati degli aggiornamenti algoritmici. Dato che serve per dare molto risalto ad un sito, la SEO Audit è indicata per tutte quelle piccole aziende che vogliono ampliare il proprio mercato tramite un ecommerce, ma anche per piccoli siti vetrina e siti aziendali. Spesso quest’analisi viene effettuata una volta che il sito è stato lanciato sul web, ma la scelta ottimale sarebbe quella di far seguire ad un esperto SEO anche tutta la fase preparatoria. 

Audit SEO
Audit SEO

I Migliori Strumenti SEO

Per ottenere un buon risultato, è importante non solo condurre una buona analisi SEO, ma anche scegliere con cura gli strumenti da utilizzare. Qui di seguito vi forniremo alcuni esempi di SEO tools da poter usare e vi mostreremo le loro caratteristiche principali.

Google Search Console

Google Search Console è un servizio web offerto da Google che permette ai webmaster di monitorare lo stato d’indicizzazione di un sito web e di ottimizzarne la visibilità. La funzione di base consiste nell’analisi delle ricerche: essa permette di analizzare i click, le impressioni e i comportamenti che hanno gli utenti e la posizione del sito all’interno del motore di ricerca. Rende possibile inoltre aggiungere contenuti sul motore di ricerca controllando che Google abbia la versione più aggiornata del sito. Se l’analisi riscontrerà dei problemi o dei malfunzionamenti allora sarà subito inviata una notifica via email dove verranno indicati gli URL danneggiati e alcune soluzioni per ripristinarli. Inoltre, grazie a questo strumento, verranno offerte all’utente tutte le informazioni riguardanti scansione, indicizzazione e pubblicazione delle proprie pagine. 

SEOZoom

SEOZoom permette di effettuare una SEO audit online in tempi brevissimi e in modo estremamente approfondito su qualsiasi sito presente sul web. All’interno di questo servizio è stato inserito un tool in italiano specifico per effettuare qualsiasi analisi in modo preciso: esso arriva ad analizzare fino a 500 pagine del sito inserito. Tutto ciò permette di mettere in risalto errori, problemi, avvisi, notizie, boiler plate e il Seo Score (un parametro che valuta il sito in base agli errori trovati, tanto più il dato è alto tanti meno errori saranno presenti). Quando viene avviato lo strumento, è subito possibile vedere in modo dettagliato lo stato del sito, a partire dagli errori, ovvero i principali problemi riscontrati (url duplicati, link danneggiati, problemi di scannerizzazione..) che devono essere risolti nell’immediato, fino agli avvisi ovvero le avvertenze, di fattori su cui il sistema consiglia di intervenire. Infine vi è una sessione chiamata Boiler Plate, dove è indicata una percentuale in base alla presenza di link nel footer o nella sidebar che possono essere duplicati all’interno del sito, è un valore che è consigliabile tenere basso. 

Majestic

Majestic è uno dei tools più conosciuti del settore ed è spesso usato dai professionisti che, attraverso l’analisi dei blacklink, possono valutare l’importanza di un sito web. Questo strumento contiene nel suo database circa 5000 miliardi di URL, una quantità inimmaginabile, e può essere usato nella sua versione gratuita con funzionalità limitate, o nella versione a pagamento pro senza limiti d’utilizzo. Lo strumento viene attivato inserendo semplicemente un dominio o una parola all’interno della barra di ricerca: i risultati ottenuti permetteranno di sapere in che ambiti un sito può essere migliorato, quali problemi bisogna risolvere, quali azioni monitorare e si può anche studiare l’autorevolezza del sito che si sta analizzando. Vi sono poi due modalità di analisi: Fresh Index (è un indice che contiene i dati degli ultimi tre mesi e viene aggiornato quotidianamente) e Historic Index (contiene i dati degli ultimi cinque anni ed è usato per le valutazioni ad ampio raggio). Dopo aver analizzato il sito che si desidera, verranno forniti alcuni parametri chiamati Trust Flow e Citation Flow che sono esclusivi di Majestic. Il Trust Flow serve per indicare la fiducia che i motori di ricerca hanno nei confronti del sito analizzato e viene valutato in una scala da 0 a 100. Il Citation Flow indica invece una stima approssimativa della quantità di link in entrata, più link in entrata vi sono più il parametro si alzerà (da 0 a 100).

Screaming Frog

Screaming Frog è un SEO spider estremamente potente che permette di effettuare approfondite analisi SEO Onsite: nella sua versione gratuita permette di analizzare e studiare fino a 500 URL. Una delle sue funzioni più conosciute e utilizzate è quella di crawling, che lo strumento permette di effettuare sia su siti web che su sotto domini e su directory specifiche. Se si ha più di un sotto dominio, essi possono essere analizzati in modo semplice e veloce con la versione a pagamento di questo servizio. Un’altra funzionalità molto utilizzata è quella che riguarda il monitoraggio degli status code su un sito web. Lo strumento fornisce poi moltissime altre funzioni come: possibilità di salvare il crawl, esplorare file di configurazione, individuare i file robot, creazione di una sitemap e visualizzazioni di grafi e diagrammi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here